lunedì 2 aprile 2012

preoccupazioni..

Un libero professionista che lavora da solo deve essere necessariamente anche segretario, archivista, commercialista, recupero crediti, deve aggiornarsi costantemente sulle nuove normative, sulle novità..
Capita poi che si debba consegnare una pratica e si sia continuamente tartassati da telefonate: "è pronta la relazione?".."io vorrei consegnare domani".."se possiamo chiudere il prima possibile.." e via dicendo. Magari se mi fate lavorare, invece di continuare a farmi perdere tempo telefonandomi in continuazione, sarebbe apprezzabile.
Dopo la consegna, chissà perchè, in molti spariscono: non rispondono a telefonate, email, messaggi via skype e via sms..oppure trovano scuse apprezzabili per la fantasia (dalla crisi, leit motiv degli ultimi tempi, a problemi familiari..addirittura uno ha fatto morire la suocera, per carità sarà pure stato vero, ma mi sembrava tanto la scusa tipica degli studenti adolescenti). Non sono tutti così, eh?, ma rilevo una discreta casistica. Tutto per evitare di pagarti. Ora, se ho fatto un lavoro per te sarebbe gentile da parte tua pagarmi in tempi abbastanza rapidi, pari almeno quelli che ci ho messo io a consegnarti quanto dovuto.
È sicuramente la parte meno piacevole del mio lavoro..

9 commenti:

  1. Hai lo stesso problema del marito manager...mala tempora currunt.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche in terra elvetica? allora, mi consolo!

      Elimina
    2. Purtroppo collabora anche per aziende italiane che pagano quando vogliono. In CH è un po' meglio ma diciamo che non sono i tempi migliori questi per mettersi in proprio...sic

      Elimina
    3. io ho iniziato la mia attività poco più di 10 anni fa e il mio commercialista già mi aveva detto che non erano i tempi migliori per farlo..-:(

      Elimina
  2. Ps: sai che mi sa che tua figlia si chiama come la mia? Gemelle separate alla nascita siamo...

    RispondiElimina
  3. Italica e pessima abitudine del pagamento a 180 giorni a fronte di una consegna di lavoro voluta... per ieri.
    Roberta

    RispondiElimina
  4. E pensare che uno dei peggiori pagatori è lo Stato stesso! Che fiducia possiamo mai avere in questo povero malandato sistema? E' una catena infernale, io non pago te, che non paghi lui, che non paga lei....
    Ti posso solo fare tanti auguri! A te come a tutti coloro che sono nella sutessa tua situazione. A chiedere sono tutti bravi, a dare...
    Un abbraccio solidale!
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una catena malata...
      grazie dell'abbraccio!

      Elimina